HomeArticoli7COLLIEMILIANO CHE VUOLE FARE SPUTARE IL SANGUE AGLI AVVERSARI È DIVENTATO IL...

EMILIANO CHE VUOLE FARE SPUTARE IL SANGUE AGLI AVVERSARI È DIVENTATO IL MIGLIOR SPOT PER IL CENTRODESTRA

-

Peccato che i sondaggi elettorali non possano essere più diffusi: Michele Emiliano che vuole fare “sputare sangue” al centrodestra, “comunque vadano le elezioni”, è il miglior spot elettorale per Salvini, Meloni e Berlusconi.

Se ci sono ancora degli elettori che nutrono dei dubbi, faranno bene a sentire con quanto livore con quanto vomitevole astio, questo signore in preda alla disperazione, questo truculento personaggio che non solo è presidente della Regione Puglia, ma che è stato anche un alto magistrato della Repubblica italiana che avrebbe dovuto garantire imparzialità in ogni sua azione, parla degli avversari politici. Hanno la colpa di avere il consenso degli elettori. Quella parola della quale lorisgnori si ammantano e che hanno registrato nella denonimazione del loro partito: questi “democratici” sono usciti pazzi. Sono accecati dal terrore di perdere il potere che li ha visti egemoni per anni in ogni ganglo del potere (magistratura inclusa).

 

 

Possibile che Emiliano non sia consapevole dei rischi e delle possibili conseguenze che affermazioni cariche d’odio potrebbe avere? Improbabile. Un clima d’odio che fa il paio con l’agguato di cinquanta anarchici contro il gazebo della Lega a Marina di Massa, nella rossa Toscana. Gli odiatori rossi di professione sono tornati a colpire.

E i loro cattivi maestri sono in posti di potere e di governo. Giustificano, minimizzano, eludono. Lanciano l’allarme democratico, che è un modo subdolo per giustificare qualsiasi azione contro la destra.

Vergognoso Emiliano, ma ancora più vergognoso Enrico Letta, che non ha avuto una sola parola di condanna, che non ha preso le distanze ma ha applaudito il governatore che parlava della Puglia come di “Stalingrado”. Mai paragone fu più inquietante. Stalingrado, città della Unione sovietica comunista, mai così vicina a questa sinistra italiana. O a quello che ne rimane.

Previous articleNICOLÁS GÓMEZ DÁVILA
Next articleDA CANI A GATTI

LATEST POSTS

VERSO IL VOTO DI DOMANI 25 SETTEMBRE

La promessa che devono mantenere Berlusconi, Meloni e Salvini A Berlusconi, Meloni e Salvini (che voterò soprattutto per un forte rapporto di amicizia personale) rivolgo una preghiera. Seria,...

ENERGIA, GUADAGNI STRATOSFERICI PER LE IMPRESE PRODUTTRICI E VENDITRICI DI PRODOTTI ENERGETICI

L’aumento dei prezzi di gas, petrolio ed energia elettrica ha spinto il fatturato delle imprese produttrici e venditrici di prodotti energetici. Che è cresciuto di...

DAL 13 SETTEMBRE A ROMA SETTIMANA DEDICATA ALL’ORO DEL LAZIO: L’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

Sei giorni di eventi a Roma dedicati all’olio di oliva, dal workshop internazionale dedicato al consumo allo Yale International Simposium. Ci saranno le più autorevoli...

LA SINISTRA COSTRETTA A MOLLARE IL POTERE È SEMPRE PIÙ VIOLENTA

Questa sinistra non merita di restare un minuto di più al potere in Italia. Perché è arrogante, violenta, senza idee. Ma vi pare normale il silenzio di...

Follow us

FansLike
FollowersFollow
FollowersFollow

Most Popular

spot_img