mercoledì, Dicembre 7, 2022
More
    HomeArticoliARTICOLI MY PTCOLAZIONE PER PERDERE PESO

    COLAZIONE PER PERDERE PESO

    -

    Introduzione

    Colazione: importanza per perdere peso

    Funzione della colazione

    Contrariamente a quanto molti pensano, la colazione è un pasto principale a tutti gli effetti. Certo, è quantitativamente inferiore agli altri due, pranzo e cena, ma ha un ruolo ben preciso e molto importante.

    Soprattutto nelle diete per perdere peso, una colazione “sbagliata” può vanificare gran parte del lavoro. Questo perché è necessaria a:
    1. Fornire l’energia indispensabile all’organismo che, dopo circa 12 ore di digiuno e nel contesto di una lunga terapia alimentare, può avere una necessità impellente di calorie
    2. Colmare il desiderio di cibo fin dal primo risveglio; è un aspetto talvolta sottovalutato ma che sta alla base della maggior parte delle diete disorganizzate o caratterizzate da uno – due pasti, molto abbondanti, soprattutto della cena.

    Dieta per perdere peso

    Le diete per perdere peso sono regimi alimentari che favoriscono lo smaltimento del grasso contenuto nel tessuto adiposo sottocutaneo e viscerale. Per fare ciò, è essenziale che la dieta per perdere peso:

    • Fornisca meno calorie totali di quante ne vengono consumate – dieta ipocalorica dimagrante al 70% dell’energia normale
    • Ponga l’organismo in una condizione metabolica adeguata, attraverso l’equilibrio nutrizionale e un conseguente flusso ormonale corretto (evitando l’impennata insulinica, rispettivamente causata dall’eccesso calorico, soprattutto di alimenti raffinati ad alta concentrazione di carboidrati).

    Ovviamente i principi basilari della dieta per perdere peso devono essere riprodotti sui singoli pasti, senza alcuna eccezione, senza però ostacolare le scelte alimentari più adeguate alla situazione.

    Caratteristiche

    1° caratteristica della colazione per perdere peso: apporto calorico adeguato

    La giusta colazione per perdere peso ha un apporto calorico adeguato. Generalmente, secondo la ripartizione mediterranea, questo pasto dovrebbe fornire all’incirca il 15% dell’energia totale. Si tollerano variazioni di ±2/3 %, ma non di più, per evitare il rischio di vanificare la strategia di organizzazione dei pasti.

    Per fare un esempio, in una dieta da 2100 kcal, la colazione dovrebbe fornire all’incirca 315 kcal (tra le 252 e le 378 kcal). “Spannometricamente” parlando, per verificare l’adeguatezza delle porzioni (dando per scontata la corretta scelta degli alimenti), si dovrebbe avvertire appetito circa 2 ore e 30′ dopo la colazione (con le dovute differenze legate alla soggettività e allo stile di vita). D’altro canto, se la dieta fosse di tipo ipocalorico dimagrante, per la stessa persona (che non aumenta l’attività fisica) le calorie totali diventerebbero 1470 kcal e quelle della colazione comprese tra 176 e 265 kcal (221 kcal).

    LEGGI ARTICOLO COMPLETO

    LATEST POSTS

    ERNIA IATALE: DIAGNOSI E CURA

    Diagnosi Un'ernia iatale può essere facilmente diagnosticata con una radiografia del tratto digerente superiore o con l'endoscopia. La radiografia si avvale di un mezzo di contrasto a base di bario che...

    SISTEMA NERVOSO: COS’È? FUNZIONI, COMPONENTI PRINCIPALI E TIPI

    Che cos'è il sistema nervoso e a cosa serve In biologia, col termine sistema nervoso (SN) si intente una parte altamente complessa degli animali che coordina...

    REFLUSSO GASTROESOFAGEO

    Generalità Il reflusso gastroesofageo è un disturbo caratterizzato dalla risalita nell'esofago del contenuto acido dello stomaco. Bruciore di stomaco, acidità e rigurgito: sono i sintomi tipici del reflusso gastroesofageo. Il reflusso gastroesofageo...

    CIBO CONGELATO: SI PUÒ MANGIARE ANCHE SCADUTO?

    Introduzione Quando si conserva un prodotto alimentare nel congelatore di casa, capita di non consumarlo per tempo e di farlo scadere all'interno del freezer stesso. Se è stato...

    Follow us

    FansLike
    FollowersFollow
    FollowersFollow

    Most Popular

    spot_img