mercoledì, Novembre 30, 2022
More
    HomeArticoli7COLLIIL PD ORDINA LA PIAZZA ALLE SARDINE. IMMANCABILE ALLARME DEMOCRATICO…

    IL PD ORDINA LA PIAZZA ALLE SARDINE. IMMANCABILE ALLARME DEMOCRATICO…

    -

    Se ne sentiva la mancanza e dunque tornano le sardine per risollevare un Pd distrutto da Enrico Letta. Dal quartier generale Dem un sospiro di sollievo, adesso ci pensa Mattia Santori a farci respirare per la vittoria.

    Ovvero, si radunano in piazza gli estremisti della fesseria, gli amanti della droga libera e di tutto il repertorio di cui è capace il Nazareno. E loro, i piddini, fanno le fusa ai compagni ritrovati: si sentivano soli alle feste dell’unità.

    Riecco le sardine del Pd

    Ad annunciarlo proprio Mattia Santori, che chiama i suoi commensali – come chiamarli altrimenti? – a piazza Santi Apostoli a Roma il 10 settembre. Non è una grandissima piazza, ma loro si accontentano. E poi non c’è divieto di fumo…

    Sarà uno spasso vederli e ascoltarli – anche se solo per ragioni professionali – con i soliti slogan che ormai appaiono solo come vecchie litanie. C’è anche un’agenda delle Sardine, mica esiste solo quella di Mario Draghi.

    Ius soli; guerra ai decreti sicurezza annunciati da Salvini; cittadinanza a Patrick Zaki e immancabile tutela culturale dei Rom.

    Anche loro “contro le destre”

    Li paga il centrodestra, mi sa. Guai a parlare di lavoro, non sia mai dovesse toccare a Santori e soci.

    Le sardine tornano in piazza dopo un periodo soporifero per gridare anche loro “contro le destre”, da perfetti arnesi da combattimento del Pd.

    «Se vince la destra è indubbio il rischio di un pericolo democratico. Sul tema dei diritti sappiamo bene come la pensano i partiti di quella coalizione», urla Santori.

    Ma è evidente che le Sardine si limitano a scopiazzare le cose più ridicole pronunciate da Letta in questi mesi. Il solo fatto che la sinistra possa andare all’opposizione perché lo decidono gli italiani, li fa impazzire. E quindi arriva l’immancabile allarme  per la tenuta democratica dell’Italia. Quando la sinistra perde frignano cosi. Toccherà sopportarli ancora un po’, poi dal 25 settembre si farà sul serio.

    Francesco Storace

    LATEST POSTS

    ROMA COME ISCHIA: LA LEGA “AVVISA” IL SINDACO GUALTIERI

    Roma come Ischia? Occhio, che il rischio è reale, basta leggere con attenzione quanto denuncia Fabrizio Santori, capogruppo leghista in Campidoglio. E nessuno dica di non...

    UCRAINA: POPCORN A PALAZZO CHIGI MENTRE PD E M5S SI MENANO

    Popcorn, si prepara un’altra bella sfida tra Pd e M5s sulla guerra in Ucraina. Ormai lo scontro non conosce soste e fra quale che giorno, il 29 novembre,...