lunedì, Novembre 28, 2022
More
    HomeArticoli7COLLILA STORIA DI AMORE DI SARA E ANDREA INFANGATA DALL’ODIO SOCIAL SEMPRE...

    LA STORIA DI AMORE DI SARA E ANDREA INFANGATA DALL’ODIO SOCIAL SEMPRE PIÙ FEROCE

    -

    La storia di amore di Sara e Andrea sporcata dagli odiatori in servizio pemanente effettivo sempre in azione sui social. Lei è Sara Bragante, 27 anni, e lui è Andrea Mazzetto, 30, morto per recuperare un telefonino caduto in un dirupo. Cosa c’è da odiare in questa vicenda? Niente, eppure chi non ha nulla da fare attacca selvaggiamente lei perché, a suo dire, sarebbe stata la causa della tragedia, insieme, dicono gli odiatori, con il bisogno dei cosiddetti selfie. Nulla di tutto questo è vero. E’ vero quello che rimane, ossia l’amore di due giovani che iniziavano la vita e che volevano quella vita insieme e anche due bambini. E’ Sara che ricostruisce sul Corriere della Sera il doppio dolore che sta provando per la crudeltà di chi non sa niente e che forse non  saprà mai niente.

    “Andrea morto per un selfie”, ma non è vero…

    “Mi attaccano per il nostro ultimo selfie, ma l’ho postato per amore, per ricordare Andrea”. Durante un’escursione sull’altopiano di Asiago ad Andrea era caduto, per sorreggere Sara, il telefonino col quale aveva appena scattato una foto a loro due. Come spiega Sara, il telefonino era importante non per i selfie, ma per i documenti di lavoro che vi erano contenuti. E nessuno davvero pensava che il destino ci si sarebbe messo di mezzo mentre il ragazzo scendeva per raccoglierlo. Gli odiatori seriali – chissà perché – non perdonano a Sara di aver pubblicato quella ultima foto fatta insieme sull’orlo del dirupo. Accusandola anche di aver fatto scendere Andrea perché lei non poteva fare a meno del telefonino. Ma il telefonino era di Andrea, non di Sara.

    Centinaia di messaggi ostili arrivati a Sara

    I messaggi arrivati a Sara sui suoi canali social sono centinaia, riporta ancora il Corriere. “Dovevi morire tu”, “Spero pubblicherai i selfie dal funerale del tuo fidanzato”, “È colpa tua”, “E’ morto per un selfie”, e così via. “Vede? – dice Sara -. Uno sconosciuto ha rubato alcune mie foto e ne ha fatto una storia titolandola Assassina”. Poi racconta le ultime parole di Andrea: “L’ho sentito dire che aveva un piede incastrato. E appena è riuscito a liberarsi, la roccia si è sgretolata ed è scivolato…”. Per sempre. Infine, un’altra polemica social è scoppiata contro Chiara Ferragni e Fedez, che  postano un video in cui appaiono in cima a un dirupo a Es Vedrà, a due passi da Ibiza. E il selfie – questo sì – non è stato davvero opportuno.

    LATEST POSTS