giovedì, Dicembre 1, 2022
More
    HomeArticoli7COLLIL’ULTIMA CROCIATA ANIMALISTA: VIA LA FAVOLA “CAPPUCCETTO ROSSO” E L’AUGURIO “IN BOCCA...

    L’ULTIMA CROCIATA ANIMALISTA: VIA LA FAVOLA “CAPPUCCETTO ROSSO” E L’AUGURIO “IN BOCCA AL LUPO”

    -

    La favola di Cappuccetto Rosso? Infama i lupi. L’augurio “In bocca al lupo” con la classica risposta “crepi”? Istigazione al maltrattamento. La parola ‘porco’ usata come offesa? Discriminatoria. A lanciare la crociala animalista-lessicale è un’associazione, l’Aidaa (Associazione italiana difesa animali e ambiente) che si scaglia “contro l’uso e l’abuso di termini offensivi nei confronti degli animali” ritenendoli “una sorta di malcostume se non in alcuni casi addirittura istigazione al maltrattamento”.

    “Favole come Cappuccetto rosso vanno abolite”

    Tra le battaglie dell’associazione sulle distorsioni lessicali, anche quella che ebbe come target Vittorio Sgarbi, reo di aver usato impropriamente la parola ‘capra‘. Ora è la volta del lupo. “Basta usare termini come ‘crepi il lupo’ o ‘il lupo cattivo’ – scrivono in una nota gli animalisti di Aidaa- nel primo caso, è la risposta che ancora va per la maggiore quando si fa un buon augurio. E’ vero che in questo caso è stata la sensibilità stessa della gente che in molti casi ha sostituito il termine orribile ‘crepi il lupo’ con ‘viva il lupo’. Ma è ora che di superare la terminologia che inculca nei bambini l’idea che il lupo sia un animale cattivo”.

    Così, la censura di Aidaa finisce per non risparmiare le favole: “A nostro avviso, favole come Cappuccetto Rosso andrebbero abolite o almeno profondamente modificate nel ruolo che si riserva al lupo, che in Cappuccetto Rosso va oltre i peggiori sentimenti, arrivando a mangiare una nonna. Certo – aggiungono gli animalisti – si potrebbe obiettare che da sempre è stato cosi, che si tratta di favole e via dicendo, noi vogliamo solamente sottolineare che a furia di definire il lupo un animale cattivo si creano paura e mostri anche laddove non ce ne sono. Ognuno la pensa come vuole e noi la pensiamo così”.

    Elisa Lugano

    LATEST POSTS

    ROMA COME ISCHIA: LA LEGA “AVVISA” IL SINDACO GUALTIERI

    Roma come Ischia? Occhio, che il rischio è reale, basta leggere con attenzione quanto denuncia Fabrizio Santori, capogruppo leghista in Campidoglio. E nessuno dica di non...

    UCRAINA: POPCORN A PALAZZO CHIGI MENTRE PD E M5S SI MENANO

    Popcorn, si prepara un’altra bella sfida tra Pd e M5s sulla guerra in Ucraina. Ormai lo scontro non conosce soste e fra quale che giorno, il 29 novembre,...