martedì, Aprile 16, 2024
TESTATA GIORNALISTICA ONLINE. AUT. 18 DEL 19/07/2023 DEL TRIBUNALE DI NAPOLI. TUTTI I DIRITTI RISERVATI ©
/ month
placeholder text

#fottilasclerosi

Top 5 This Week

spot_img

Related Posts

Robot e l’equilibrio nella SM

I problemi di equilibrio sono tra i sintomi più comuni e debilitanti per le persone con sclerosi multipla (SM). La malattia può infatti alterare la capacità del cervello di processare e integrare le informazioni sensoriali e motorie provenienti da diverse aree del sistema nervoso, rendendo difficili anche le azioni più semplici della vita quotidiana. Questi problemi di equilibrio possono variare di intensità e peggiorare con la progressione della malattia, diventando così un importante indicatore per monitorare l’evoluzione della SM.

Per monitorare l’evoluzione della malattia e personalizzare la riabilitazione, è importante valutare con precisione i problemi di equilibrio dei pazienti. Uno studio di Aism e Fism ha confrontato due metodi per farlo: uno tradizionale, basato su una piattaforma chiamata EquiTest, e uno innovativo, basato su una piattaforma robotica chiamata Hunova.

Lo studio ha coinvolto alcuni pazienti con SM che sono stati sottoposti a entrambi i sistemi di valutazione. I risultati hanno mostrato che le misure ottenute con Hunova erano fortemente correlate con quelle ottenute con EquiTest, dimostrando che il sistema robotico è in grado di rilevare con precisione i problemi di equilibrio nei pazienti con SM. Inoltre, Hunova ha il vantaggio di essere più facile da usare, più flessibile e più interattivo, potendo offrire anche una stimolazione sensoriale e cognitiva al paziente.

Gli autori dello studio ritengono che l’uso integrato di strumenti robotici innovativi e di metodi tradizionali possa rappresentare una valida alternativa tecnologica per la valutazione dell’equilibrio nella SM. Questo potrebbe consentire di identificare con maggiore precisione i problemi di equilibrio, di misurare i cambiamenti nel tempo e di valutare gli effetti della riabilitazione. Inoltre, potrebbe migliorare la motivazione e l’adesione dei pazienti al trattamento, grazie alla maggiore interattività e personalizzazione del sistema robotico.

Ecco alcuni esempi di come l’uso di strumenti robotici innovativi può essere di aiuto ai pazienti con SM:

Il robot può aiutare i pazienti a migliorare la loro coordinazione e il loro senso dell’equilibrio;  a ridurre il dolore e l’affaticamento; a migliorare la loro mobilità e la loro capacità di camminare; a ridurre il rischio di cadute; a migliorare la loro qualità della vita.

L’uso di strumenti robotici innovativi è ancora in fase di sviluppo, ma ha il potenziale per migliorare significativamente la vita delle persone con SM.

Popular Articles

Vai alla barra degli strumenti