lunedì, Aprile 15, 2024
TESTATA GIORNALISTICA ONLINE. AUT. 18 DEL 19/07/2023 DEL TRIBUNALE DI NAPOLI. TUTTI I DIRITTI RISERVATI ©
/ month
placeholder text

#fottilasclerosi

Top 5 This Week

spot_img

Related Posts

12 anni dall’addio al “SuperSic”

Il 23 ottobre segna un giorno amaro per gli appassionati di motociclismo. È passata un’intera dozzina di anni da quando Marco Simoncelli, meglio noto come “SuperSic”, ha detto addio al mondo in un tragico incidente a Sepang, ma il suo spirito e il suo talento sono tutt’altro che dimenticati.

Nato a Cattolica (Rimini) il 20 gennaio 1987, Simoncelli aveva il motociclismo nel sangue fin dalla tenera età. A soli sette anni, cominciava a mostrare la sua destrezza sulle minimoto, e non ci mise molto a fare un nome per sé. Campione italiano a dodici anni, seconda posizione nel titolo europeo a tredici e debutto nel Motomondiale classe 125 a soli quindici.

Oltre al suo inconfondibile look, con quella folta e riccia capigliatura, era noto per la sua tenacia in pista e il suo approccio senza paura. Queste qualità lo hanno portato al successo nel campionato mondiale della classe 250 nel 2008 a Sepang, un circuito che, purtroppo, avrebbe segnato anche la fine della sua carriera.

Il passaggio di Simoncelli alla MotoGP aveva attirato l’attenzione di tutti. Non solo era dotato di grande talento, ma la sua personalità carismatica e il suo approccio amichevole verso colleghi e avversari lo rendevano una figura molto amata nel paddock. Con la RC212V del team San Carlo Honda Gresini, ha iniziato a fare la sua presenza sentita, accumulando punti e rispetto.

Tuttavia, il 23 ottobre 2011, durante il Gran Premio della Malesia, il destino ha colpito in modo brutale. Un incidente nel corso del secondo giro ha visto Simoncelli perdere tragicamente la vita, lasciando il mondo del motociclismo in lutto. Aveva solo 24 anni.

La scomparsa di Simoncelli ha lasciato un vuoto incolmabile nel cuore dei fan e di tutti coloro che lo hanno conosciuto. La sua passione, il suo spirito combattivo e il suo amore per la corsa vivranno per sempre nella storia del motociclismo. Mentre passa il tempo, la leggenda del “SuperSic” continua a ispirare le nuove generazioni di piloti e appassionati in tutto il mondo.

Popular Articles

Vai alla barra degli strumenti