giovedì, Maggio 30, 2024
TESTATA GIORNALISTICA ONLINE. AUT. 18 DEL 19/07/2023 DEL TRIBUNALE DI NAPOLI. TUTTI I DIRITTI RISERVATI ©
/ month
placeholder text

#fottilasclerosi

Top 5 This Week

spot_img

Related Posts

Mostra del Cinema di Venezia: ecco i vincitori

La Mostra del Cinema di Venezia che ha festeggiato i suoi 80 anni di storia ha chiuso i battenti con una cerimonia di premiazione dedicata al meglio del cinema internazionale.

Il Leone d’Oro per il miglior film è stato assegnato a “Poor Things,” diretto dal regista greco Yorgos Lanthimos. Il film è una commedia nera basata sul romanzo omonimo di Alasdair Gray e presenta la straordinaria interpretazione di Emma Stone. La storia segue una donna resuscitata da un medico pazzo, portando gli spettatori in un viaggio di umorismo nero e stravaganza.

Il Leone d’Argento per la migliore regia è stato meritatamente consegnato a Matteo Garrone per il suo film “Io Capitano.” La pellicola narra il viaggio avventuroso di due giovani, Seydou e Moussa, che partono da Dakar per cercare una nuova vita in Europa.

Il Premio Marcello Mastroianni per il giovane attore emergente è andato a Seydou Sarr, il giovane talento protagonista di “Io Capitano.”

Peter Sarsgaard è stato premiato con la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile per il film “Memory” di Michel Franco, mentre Cailee Spaeny ha ricevuto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile per il film “Priscilla” diretto da Sofia Coppola.

Il Gran Premio della Giuria è stato assegnato al film giapponese “Il male non esiste” di Ryusuke Hamaguchi, mentre il Premio Speciale della Giuria è stato conferito al film polacco “Green Border” di Agnieszka Holland.

La sezione Orizzonti ha premiato il film ungherese “Explanation for Everything” di Gábor Reisz come miglior film, mentre il film italiano “Felicità” di Micaela Ramazzotti ha ricevuto il Premio degli Spettatori, dimostrando l’importanza del cinema nazionale nella creazione di storie apprezzate dal pubblico.

Il Premio per la migliore sceneggiatura è andato al film cileno “El Conde” di Pablo Larraìn e Guillermo Calderòn, mentre il Premio per la migliore interpretazione femminile è stato assegnato a Margarita Rosa De Francisco per il film “El Paraíso” diretto da Enrico Maria Artale.

Infine, il Leone del Futuro – Premio Venezia opera prima è stato conferito al film cinese “Love is a gun” di Lee Hong-Chi, una storia d’amore coinvolgente tra due giovani in fuga dalla violenza.

Popular Articles

Vai alla barra degli strumenti