mercoledì, Aprile 17, 2024
TESTATA GIORNALISTICA ONLINE. AUT. 18 DEL 19/07/2023 DEL TRIBUNALE DI NAPOLI. TUTTI I DIRITTI RISERVATI ©
/ month
placeholder text

#fottilasclerosi

Top 5 This Week

spot_img

Related Posts

Dieta equilibrata contro la stanchezza autunnale

L’autunno si fa strada con il suo inconfondibile profumo di foglie secche e colori caldi, ma spesso porta con sé anche una sensazione di stanchezza e sonnolenza. Mentre lasciamo alle spalle le lunghe giornate estive e ci immergiamo in un periodo di minor luce solare, è importante prestare attenzione alla nostra dieta per combattere questa sensazione di affaticamento che può sopraggiungere con il cambio di stagione.

La diminuzione delle ore di luce solare e la minore esposizione all’aria aperta sono le principali cause del senso di stanchezza che sperimentiamo durante l’autunno. Le giornate si accorciano, e il nostro stile di vita ci costringe spesso a trascorrere la maggior parte del tempo al chiuso, tra uffici, scuole e case. Questa ridotta esposizione alla luce solare altera il nostro orologio biologico, influenzando la produzione degli ormoni che regolano il sonno, la veglia e l’umore.

In particolare, la minore esposizione alla luce solare porta a una maggiore produzione di melatonina, l’ormone del sonno, e a livelli inferiori di serotonina, l’ormone del buon umore. Questo può spiegare la sonnolenza e il calo di energia tipici dell’autunno. Inoltre, lo stress ossidativo causato dall’accumulo di radicali liberi nel corpo contribuisce all’affaticamento generale di questa stagione. I radicali liberi sono molecole dannose che si formano come sottoprodotto della respirazione cellulare e possono danneggiare le cellule se presenti in eccesso, contribuendo all’invecchiamento e a molte malattie.

Per combattere la stanchezza autunnale, è fondamentale trascorrere più tempo all’aria aperta, esponendosi alla luce diurna o al sole quando possibile. Inoltre, una dieta ricca di antiossidanti può aiutarci a contrastare l’effetto dei radicali liberi. Le vitamine A e C, insieme a vari minerali come potassio, magnesio, zinco, selenio e rame, sono potenti antiossidanti che dovremmo includere nella nostra alimentazione.

La vitamina A si trova in molte verdure a foglia verde e in alimenti di colore rosso-arancione, come carote, zucca, pomodori e peperoni, ma anche nel tuorlo d’uovo, nella carne e nel pesce. La vitamina C è presente in frutti come kiwi, agrumi, uva, ribes, papaya e ananas, oltre a verdure come peperoni, broccoli, cavoli, cavolini di Bruxelles, cavolfiori e spinaci. È importante notare che la vitamina C è sensibile al calore e all’ossidazione; quindi, è meglio consumare questi alimenti freschi o dopo una breve cottura.

Per quanto riguarda i minerali, potassio e magnesio si trovano in cereali integrali, frutta secca a guscio e semi oleosi. Lo zinco è presente nelle ostriche, nei frutti di mare, nei cereali integrali e nei semi di zucca, sesamo e girasole. il rame è presente nel germe di grano, nei crostacei e nella frutta secca mentre Il selenio si trova in vari alimenti; in particolare, le noci del Brasile sono ricche di selenio. Anche Il pesce, in particolare il tonno, il salmone e le sardine, può essere una buona fonte di selenio.

Mantenere una dieta equilibrata, ricca di alimenti antiossidanti, insieme a una buona esposizione alla luce del giorno, può aiutarci a mantenere alti i livelli di energia durante l’autunno e a combattere il senso di stanchezza. Prenditi cura di te stesso e affronta con vitalità questa nuova stagione

Popular Articles

Vai alla barra degli strumenti