mercoledì, Luglio 17, 2024

Top 5 This Week

spot_img

Related Posts

Le Mie Partite Contro Real Madrid e la Sclerosi

Le partite di andata e ritorno tra Napoli e Real Madrid hanno rappresentato per me un’esperienza unica e significativa, intersecandosi con la mia personale lotta contro la sclerosi multipla. Questa coincidenza tra il calcio e la mia condizione ha creato un legame particolare in entrambe le occasioni.

Nella partita di andata, ho vissuto un’esperienza fuori dal comune, causata da dolori neuropatici simili a quelli che sto affrontando attualmente. Era la prima volta che li sperimentavo con tale intensità. Probabilmente avevo esagerato con la terapia farmacologica, perché durante la partita ho avuto delle allucinazioni, quasi come se fossi sotto l’effetto di LSD. La combinazione di vari farmaci ha provocato un’esperienza surreale e intensamente alterata.

Nella partita di ritorno, ho incontrato gli stessi dolori e difficoltà, resi più pesanti dalla fatica accumulata durante la mia visita annuale al centro per la sclerosi multipla il giorno precedente. Nonostante la stanchezza e il disagio, sono andato all’ospedale da solo, in moto sotto la pioggia e con il bastone, una decisione che ha destato sorpresa e preoccupazione. La mia condizione fisica ed emotiva mi ha permesso di seguire la partita solo a tratti.

Nonostante la delusione per il risultato, ho trovato motivo di solidarietà con Alex Meret, l’unico aspetto positivo della partita, come sottolineato anche da Piotr Zielinski in un’intervista vista la sera prima.

Caro Alex a differenza degli speudo tifosi nonchè eccellenti allenatori ed esimi giornalisti io sono per il “CHI AMA NON DIMENTICA!”.

Il Napoli ha affrontato il Real Madrid a Madrid, uscendo sconfitto ma senza sfigurare, con un risultato di 4-2. Il match è stato caratterizzato da un gioco equilibrato, con il Napoli che ha mostrato momenti di predominio. Simeone ha segnato per il Napoli, ma Rodrigo ha pareggiato poco dopo. Bellingham ha poi segnato per il Real Madrid. Nel secondo tempo, l’ingresso di Osimhen e il gol di Anguissa hanno portato a un temporaneo pareggio.

La partita ha visto azioni spettacolari, inclusi un salvataggio di Meret e un tentativo di Joselu. Il Napoli ha avuto occasioni sprecate e un gol di Osimhen annullato per fuorigioco. Tuttavia, nei minuti finali, un errore di Meret ha permesso al Real Madrid di prendere il sopravvento, con Paz e Joselu che hanno segnato i gol decisivi.

La prestazione del Napoli a Madrid ha lasciato ben sperare per il futuro. Anche in una sconfitta, possono emergere aspetti positivi. Il Napoli di Mazzarri è uscito a testa alta dal Santiago Bernabeu, nonostante le quattro reti subite. La squadra ha tenuto testa ai campioni spagnoli per la maggior parte della gara, capitolando solo nel finale.

Mazzarri ha adottato le giuste strategie, mettendo in difficoltà il Real Madrid. Simeone ha segnato presto, ma il Real ha reagito prontamente. Nonostante la sconfitta, il Napoli ha mostrato di poter competere ad alti livelli e ha la qualificazione ancora in tasca.

Il 12 dicembre, il Napoli affronterà lo Sporting Braga al Maradona, con buone possibilità di qualificazione agli ottavi. Questo Napoli, forte della convinzione e delle sue prestazioni, aspira a celebrare la qualificazione con una vittoria.

Luciano Auriemma

Popular Articles

Vai alla barra degli strumenti