giovedì, Luglio 18, 2024

Top 5 This Week

spot_img

Related Posts

Liaison tra babà napoletano, caffè e 💩

Il babà una è cosa seria (1)

Un dolce tipico napoletano il Babà (pronunciato con un rafforzo della lettera b come se fosse doppia). Prodotto da forno che troverai in ogni angolo a Napoli bagnato con liquore rum, chiaramente il pasticciere deve saper inzuppare altrimenti diventa una papocchia o in modo opposto asciutto, secco, stitico. Ora si incazzeranno i francesi dei macaron per l’origine ma, non ce ne frega! Una chicca se trovate babbà tagliati di lungo e imbuttunati (ripieni) di panna e fragoline, dovete sapere che non tutti i babà dal forno escono perfetti, per cui quelli danneggiati passano alla farcitura. Del babà non si butta niente è come il maiale.

Il caffè una è cosa seria

I torrefattori napoletani si atteggiano che il caffè buono si beve solo a Napoli e dal caffè Gambrinus (2) si respira aria di Segreto di Stato conoscere le origini geografiche che compongono la miscela da loro utilizzata.

Proverbio Napoletano

‘e voglia ‘e mettere rum, chi nasce strunz’ nun po’ addiventà babbà

Il proverbio vuole farci riflettere sul fatto che non puoi ottenere un risultato buono se la base di partenza è scadente e cioè se cerchi di aggiungere all’inverosimile rum al tuo prodotto nato male o chi è geneticamente è stolto non potrà mai diventare come un babà.

Gli orrori delle caffetterie

Frequento essenzialmente caffetterie napoletane e ogni giorno si consumano orrori davanti ai miei occhi. La metafora del barista che cerca di aggiungere rum ma il prodotto caffè sarà sempre scadente.

Di seguito riporto una serie di aspetti che devi necessariamente osservare e SCAPPARE DAL BAR se si verificano le condizioni descrtitte.

  • Macchina da caffè – si deve presentare pulita. Portafiltri, filtri e docce in perfetto stato di pulizia. I filtri di gran qualità sono in acciaio e devono luccicare. Molte case di alto pregio montano filtri IMS orgoglio italiano apprezzato in tutto il mondo dal 1946 clicca qui.
  • Lancia vapore della macchna da caffè – deve essere pulita senza alcun residuo di latte secco addensato. Osserva quando fanno il cappuccino se puliscono a termine dell’attività di riscaldamento latte.
  • Macinino – deve essere pulito, se vedi i contenitori con bordo ingiallito è indica che non si pulisce da un bel pò di tempo. Prediligere i bar che macinano al momento il chicco di caffe rispetto ai macinini dosatori. Un macinino che non si pulisce avrà all’interno caffè irrancidito che porterà cattivo sapore alla polvere di caffè macinata al momento, un bel mix tra caffè appena macinato e caffè stantio.
  • Caffè di qualità – la tostatura scura alla napoletana si presta a magheggi con utilizzo di caffe di qualità scadente, tanto è tutto torrefatto ai massimi livelli ed il consumatore non se ne accorge. Se ti dico che il caffè maturo con muffe da buttare viene torrefatto? Non dimenticare i livelli di ocratossina eccessiva ti compromette la funzione renale. Vai e leggi il link del ministero della salute che interviene nel ritiro di caffe del 24 febbraio 2024 clicca qui.
  • Tazzina di caffè – riscaldata termicamente solo con il calore della macchina da caffè. Tazzine e tazze da cappuccino sono poste in sommità della macchina proprio per mantenerle calde. VIETATO ma, in tantissimi bar, mettono a bagno maria in aqua bollente le tazzine da caffè. Una pratica da censurare e multare a cura degli organi preposti al controllo.
  • Ci sono tanti altri dettagli che meritano di essere approfonditi non è detto che ci sarà un ulteriore approfondimento.

Riflesso Gastro-Colico

Spesso sento dire che dopo aver preso un buon cappuccino o un bel caffè devi correre in bagno per rilasciare di corsa i tuoi rifiuti organici. Allora hai capito perchè devi SCAPPARE DAL BAR ti danno caffè cattivo o cappuccino con carica batterica addensata sulla lancia vapore.

Il caffè fa cagare? NO, cambia bar!

Leggi il percorso caffè

 


(1) Titolo della canzione presentata da Maurisa Laurito a Seremo nell’anno 1989, clicca qui.
(2) Gran Caffè Gambrinus, caffetteria storica napoletana clicca qui.
Immagine di copertina realizzata da Francesco Saverio Balzano con fotocamera Canon EOS R + obiettivo Canon EF 100 f/2.8 Macro, elaborato con Affinity Photo 2

Popular Articles

Vai alla barra degli strumenti